Select Page

ADDETTO ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE – LIVELLO DI RISCHIO ELEVATO

Obiettivi:

La vigente normativa in materia di sicurezza, disciplinata dal D.Lgs. 81/2008 in conformità con quanto disposto dal D.M. 10 marzo 1998, prevede l’obbligo per il Datore di lavoro di designare e formare i lavoratori addetti all’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio. Sono considerati luoghi di lavoro a rischio di incendio elevato quei luoghi o parte di essi in cui, per presenza di sostanze altamente infiammabili e/o per le condizioni locali e/o di esercizio, sussistono notevoli probabilità di sviluppo di incendi e di propagazione delle fiamme, ovvero non è possibile la classificazione come luogo a rischio di incendio basso o medio. Il corso ottempera quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, art. 37, comma 9, ed è finalizzato a trasmettere le conoscenze relative alle procedure e agli interventi per la prevenzione incendi, alla protezione antincendio, nonché alle procedure da adottare in caso di incendio.

Durata:

16 ore

Certificazione:

Attestato di frequenza e profitto

Contenuti:

Incendio e la prevenzione incendi (4 ore).

  • Principi sulla combustione;
  • le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro;
  • le sostanze estinguenti;
  • i rischi alle persone ed all’ambiente;
  • specifiche misure di prevenzione incendi;
  • accorgimenti comportamentali per prevenire gli incendi;
  • l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro;
  • l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.

La protezione antincendio (4 ore)

  • Misure di protezione passiva;
  • vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti;
  • attrezzature ed impianti di estinzione;
  • sistemi di allarme;
  • segnaletica di sicurezza;
  • impianti elettrici di sicurezza;
  • illuminazione di sicurezza.

Procedure da adottare in caso di incendio (4 ore).

  • Procedure da adottare quando si scopre un incendio;
  • procedure da adottare in caso di allarme;
  • modalità di evacuazione;
  • modalità di chiamata dei servizi di soccorso;
  • collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento;
  • esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative.

Esercitazioni pratiche (4 ore).

  • Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento;
  • presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute, etc.);
  • esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale.

Chi deve/può frequentare il corso

La formazione è obbligatoria per chi è incaricato dall’azienda, in accordo con il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, di gestire le misure antincendio ed evacuazione dei lavoratori nelle aziende ad altorischio di incendio.

Aggiormanento

Il D.Lgs 81/08 ha introdotto l’obbligo di aggiornamento per gli addetti antincendio. In base all’articolo 37 comma 9 del D. Lgs 81/08 i lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico. Il 23/02/2011 con lettera circolare n. 12653 del Ministero dell’Interno, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile-Direzione Centrale per la formazione ha fornito ai Comandi Provinciali del VV.F. indicazioni sui programmi, i contenuti e la durata dei corsi di aggiornamento. Per quanto concerne la periodicità, si ritiene applicabile la medesima del D.M. 388/03 per gli addetti al Primo Soccorso che indica, la necessità di un aggiornamento ogni 3 anni.